venerdì, gennaio 13

Patrizia Valduga



O datemi qualcuno che mi ascolti,
ché di parole straripo.. qualcuno
che mi prenda per mano e dei sepolti
dei fatti polvere e niente al raduno
mi porti... di occhi ho paura... di volti...
Non mi restava ormai niente e nessuno,
e come sanguinando intorno intorno
pesantemente in me cadeva il giorno.

10 commenti:

  1. Bellissime parole e bellissima immagine!!!
    Matt..eo.

    RispondiElimina
  2. Anche io vorrei che qualcuno mi prendesse per mano, qualcuno che mi ascoltasse...

    Questa foto...wow! Appena ho aperto la pagina sono rimasta a bocca aperta. E' così misteriosa, cupa, da film del passato. Bellissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. suggestiva eh? Rivela il mio tenebroso carattere !

      Elimina
  3. Inodando il mondo esterno, prendendo la mano di un altro, facendoti accompagnare al raduno ( dove si tiene poi?) cambierebbe qualcosa?
    La poesia sa di solitudine, rispecchia la vita. Mi piace.

    RispondiElimina
  4. Ciao oblivious, mi fa molto piacere tu apprezzi!
    Ciao Elisabetta

    RispondiElimina